Giovanni Greco

  L’artista  vive in Sicilia , dove sperimenta da vari  anni  una filosofia ‘oltre’  la fisicità delle cose, una metafisica dell’arte e del pensiero  artistico  che in molte sue opere giunge a disciogliere completamente le  forme rivelandone l’anima più imperscrutabile ed astratta.

(Testo di  Anna Rita Delucca -dicembre 2017)Copyright

Il termine <astratto> in arte ha una storia straordinaria e
ricca di significati che straripano dal ristretto valore puramente
estetico. Dai primi anni del Novecento, dopo gli orrori
della guerra mondiale, l’arte rispecchia il desiderio di uscire
dal buio tunnel della morte e si inventa una nuova forma
basata non più soltanto sulla realtà della natura ma sulla
concettualità che inizia a prendere il sopravvento. Dalle
trasformazioni del Cubismo comincia un percorso che via,
via giunge fino all’essenzialità pura del Neoplasticismo di
Mondrian ma è Kandinsky, con la sua musicalità, il primo,
vero, grande inventore dell’Astrattismo la cui diffusione assumerà
un carattere internazionale fino allo sviluppo delle
tendenze espressioniste ed informali (Pollock, Kline, De Kooning)
che segnano la storia dell’arte mondiale fino allo spazialismo
di Lucio Fontana. Oggi materia e spirito si riuniscono
in una essenzialità che possa esprimere una nuova ricerca
di ordine al caos cosmico, nel desiderio di includere forma
e non-forma in armonico accordo. Che sia un nuovo segno
dei tempi?
Anna Rita Delucca   ,anno 2014 (Copyright)

 

                                  www.giovanni-pigreco.com        gvn.pgreco@libero.it

 

Mostre  a La Corte di  Felsina:

Artisti  a La Corte di  Felsina .Cinque anni di arte e cultura -16/30  dicembre 2017  

                                 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Red # fade out # 1
(olio, vernice, stucco+ ritaglio ,su tela  2016)

 

Ti potrebbero interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *