Mariantonietta Culot

Mariantonietta Culot al vernissage (Foto di Enzo Hicks- Vincenzo Parisi)

Nonostante la sua  formazione in scienze politiche  non avesse alcun collegamento  con l’arte visiva,l’ innato  amore per i pennelli,che ha iniziato  a prenderein mano  sin dall’adolescenza,  l’ha condotta , dopo molti anni  di stallo,   sul percorso  di  altre due creative ,Gianna Poppi e Gio.Batta, appassionate alla tecnica dell’acquerello. Insieme hanno creato  il trio ‘A  zonzo in tre’ frequentando, inoltre, la scuola dell’ acquerellista bolognese Emanuela Frassinella,  apprendendo  i segreti del mestiere. Ciò ha permesso  a Mariantonietta Culot  e  al suo gruppo di ricevere   premi e riconoscimenti   nel  proprio  territorio.  

(Testo di Anna Rita Delucca -aprile 2017)-Copyright

Mostre  a La Corte di Felsina:

-Viaggio nel  Destino  – maggio 2017 

  

Mariaantonietta Culot al vernissage (Foto di Enzo  Hics))

Ti potrebbero interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *