Roberto Carradori

Da molti  anni  affianca la  professione di medico  anestesista  alla   grande passione per l’arte e  appena ha  un po’ di tempo libero  prende in mano  pennelli e colori: sì perché  Roberto  Carradori  ,artisticamente ,è prima di  tutto un colorista: infatti il  principale punto d’osservazione principale nelle sue opere , è proprio la varietà generosa dei  cromatismi ma poi, immediatamente,l’occhio di  chi guarda viene attratto sull’immagine d’insieme la quale è caratterizzata  solitamente, da uno stile costruttivo tipico  dell’obiettivo  fotografico .Ama particolarmente i temi sociali ,la  quotidiana lotta umana  per sopravvivere   o per affrontare le insidie  del mondo  e attraverso  la vivacità  tonale delle sue immagini   cattura l’attenzione del pubblico ,con una sorta  di fantomatica   lente d’ingrandimento che spinge a     ‘vedere’  ciò che spesso passa inosservato.  Ma anche nei  soggetti più  tradizionali, come paesaggi,vedute  tranquille scene di  vita quotidiana -come il relax  sulla terrazza di  bar- oppure  nei  ritratti, sono presenti le sue tipiche note cromatiche che vivacizzano lo scenario, sempre però, connotandolo  d’  un’atmosfera  meditativa  e ‘silenziosa’.

(Testo di  Anna Rita Delucca -sett. 2017-Copyright)

Mostre  a la Corte di  Felsina:

  • WOMEN -La figura femminile nell’arte  – settembre 2017  
  • (foto di Aneta Malinowska)

  •  Miscellanea Expo -Artefiera  White Night- il patrocinio del  Comune di Bologna  –  2015
  • Ritratti dal mondo  degli animali – aprile 2014 

 

Ti potrebbero interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *