Stefania Zini

   Stefaniazini@libero.it

   FB: Stefania Zini Art

 L’artigiana/artista bolognese  da anni si cimenta nella sperimentazione di  tecniche miste  che , nel  tempo,l’hanno condotta  a perfezionare  le sue qualità  creative: dal  legno a vari materiali di  riciclo,vetri, sabbie, oggetti tratti  dalla natura ma pure materie plastiche e sintetiche di recupero.

La sua     elaborazione manuale    si  rinnova continuamente  a servizio di  un proprio, personale , linguaggio , sintetico  ed essenziale  nell’ esprimere  l’idea  nell’oggetto che  realizza con  eccellente creatività . 

Le tematiche ,la poetica e i materiali utilizzati sono oggi principalmente ispirati ,direttamente o indirettamente ,dal  e al mondo   naturale attraverso paesaggi mediterranei ,figure di  animali, sassi,assemblaggi di materiali di  risulta o di  recupero e tanto  altro.”(S.Zini)

(Testo di  Anna Rita  Delucca -Maggio 2017) Copyright

Mostre  a La Corte di  Felsina:

Atlantis :Mare e Sogno – 22/30 giugno 2017

 

da sinistra :Martina Santarsiero, Anna Rita Delucca, Marina Candelori, Il Custa(Costantino Cacchione), Claudia Malaguti,Stefania Zini

‘Sabbia ,mare e strutture non autoportanti’      Tecnica mista (con materiali di riciclo )      La predisposizione dell’artista  all’essenzialità  e  all’uso  di materiali di  recupero si  riscontra evidentemente  in questa opera,creata con pochi e lineari  tratti costruttivi , definiti da  due   linee orizzontali,nette,  riempite  a due  cromatismi  , sabbia /oro   e blu marino  ,sovrastati   da  coni a rilievo  in terracruda e  materiali metallici .
In questa essenzialità  sinonimo di  ricerca  di  semplificazione, tendenza all’astrattismo, e approfondimento  dei valori universali delle geometrie si  interseca il concetto di vita reale  e salvaguardia dell’ambiente naturale , concetto espresso con  forza in questa opera  che ne rappresenta l’idea .
Ogni essere vivente ha un rapporto vitale con la forza generatrice  dell’acqua .Il mare come  simbolo  ancestrale  di  vita e di  morte . Il mare  come foriero  di  speranza e  d’avventura  ma  può essere  anche di disperazione e pericolo . L’umanità   e la storia  sono legate inscindibilmente agl’ elementi naturali   della  terra ,  del  mare e dell’acqua  ed in   questi  elementi si è scritta nel  tempo     la vita  del mondo .   (A.R.Delucca) Copyright  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbero interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *